gratitudine · Senza categoria

La gratitudine

“Solo chi ha avuto modo di provare l’estremo amore e la gratitudine per il maestro, può comprendere l’immenso amore che il maestro gli dona”

Ci sono essenzialmente due tendenze fondamentali, quelli che pensano di bastare a se stessi, e, quelli che non rifiutano l’idea di un maestro….mentre i primi spesso ritengono siano da scartare tutti i tipi di credo, di profeti, guru o maestri, i secondi, conoscono qualche cosa che ai primi sfugge…la “GRATITUDINE”…parlo di gratitudine in quanto, appartengo al secondo gruppo e vorrei ora fare chiarezza sulla mia visione di questo argomento. La mia esperienza interiore mi riporta continuamente a sperimentare la gioia e l’importanza di ricevere contenuti  per la mia crescita da parte di persone o maestri che riescono in questo modo ad accrescere la mia esperienza interiore, poiché il fine è la crescita, l’incontro con un qualsivoglia abile maestro, illumina di consapevolezza il mio cammino, da questa esperienza nasce spontanea la gratitudine di chi, sente con quanto amore è stato oggetto dell’esperienza, ricambia in questo modo il dono ricevuto. Ecco che a volte si sente disprezzare l’idea di doversi piegare al maestro, poiché si ritiene sia umiliante, oppure si pensa di venir irretiti e, scusatemi il termine “catechizzati”, perdendoci in qualche modo, rischiando di perdere la nostra identità. Un maestro che sia un maestro, penso non ci porti mai verso un dogma, piuttosto ci accompagna verso il superamento di noi stessi e verso la totale libertà e liberazione. Se così non fosse, forse, abbiamo scelto il maestro sbagliato. E’ chiaro che entra in gioco, in particolare la prima volta, il nostro ego, il quale ci sussurra alla mente la paura di affidarci totalmente e gratuitamente ad un altro, la difficoltà di disarmarci mettendoci ai suoi piedi, spesso sentiamo di essere alla sua altezza e di poter pretendere un rapporto quasi alla pari, la paura della sua autenticità che è così disarmante da pretendere la resa di ogni nostra struttura…in fondo, il maestro non ti cerca, tu cerchi lui.   Quando sono andato per la prima volta a vedere AMMA di “Embracing the World” conosciuta da tutti per i milioni di abbracci che dispensa nei suoi incontri, e per le iniziative umanitarie che porta avanti, il primo giorno, stavo a pochi metri dal palco, in osservazione di tutto quello che accadeva, la gente che saliva sul palco a farsi abbracciare, la gente che assisteva seduta nell’enorme sala, i miei occhi erano ancora rivolti al giudizio, al cercare motivazioni e punti deboli, al cercar di capire se c’era o no autenticità nell’esperienza che stavo vivendo…ho avuto il mio primo abbraccio e nulla si è mosso dentro di me; le aspettative erano troppo alte? Oppure c’è dell’altro e non sono riuscito ad afferrarlo? Il secondo giorno mi sono detto che se lei riusciva a stare così tante ore seduta senza mai alzarsi,  continuando ad abbracciare chiunque arrivasse, forse anche io dovevo fare lo sforzo per valutarne l’autenticità…mi sono così rilassato,  ho cominciato a recitare mantra di benedizione per questa donna e per questa esperienza, i mantra sono continuati per ore, sempre, ininterrotti, portandomi in uno stato di beatitudine e di estasi che mi ha collegato subito con il flusso energetico dell’evento, a questo punto ho sentito tutta la potenza dell’amore che muove Amma,  una gratitudine spontanea mi ha permesso di passare la sera, la notte, e la mattina successiva, sveglio a gambe incrociate sul pavimento, davanti al palco e non sentire ne fame, ne freddo, ne sonno, ma solo gratitudine e amore. Grazie maestro

MX

Annunci

One thought on “La gratitudine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...