Senza categoria

Ho trovato qualche cosa di inaspettato.

A volte basta cambiare il punto di vista, per incontrare un nuovo modo di osservarsi e di osservare il mondo, forse per questo, ho sempre pensato che la cultura, a prescindere dalle proprie capacità mnemoniche, sia una meravigliosa via da percorrere, ha il potere di resettare il proprio vissuto specchiandolo negli autori, grandi maestri che sempre sentono la necessità di passare le proprie esperienze. Questa via mi ha permesso di pormi nel tempo, domande alle quali, vivendo nella quotidianità, non avrei mai pensato…La ricerca interiore, diventa inevitabilmente il nostro agire nella vita, per questo ho sempre cercato la maggior chiarezza e comprensione di me e del mondo. Veniamo al punto….quando meno me lo aspettavo, quando pensavo di aver sondato tutti i limiti e i vantaggi della mia interiorità, quando ero certo che oramai la via era imboccata e risolta, ho dovuto fare i conti con l’inaspettato….diamo sempre per scontato che tutto ciò che siamo e la direzione che prendiamo, sia una scelta libera, ora sò che non è così…. ho potuto riconoscere un aspetto di me, un aspetto che molto probabilmente appartiene a tutti, anche se non ce lo siamo mai detto, ci siamo mai chiesti quali potrebbero essere le conseguenze delle nostre vite passate nell’oggi ? Beh si ! me lo sono chiesto e parecchie esperienze sono state recuperate, erano quasi sempre specchi in grado di svelare una determinata situazione che si stava vivendo, ma bisogna andare oltre….Se ad esempio io avessi fatto una vita da monaco, immerso profondamente nella mia esperienza Cristica, probabilmente avrò in quell’epoca espresso un VOTO, si un voto di fedeltà, magari anche un voto di povertà e perchè no ? Anche uno di incorruttibilità, a costo di morire…è solo un esempio, che fa capire chiaramente, l’aver in altre vite espresso dei VOTI ,  questi voti agiscono nel profondo della nostra interiorità in modo silente e noi, spesso, li chiamiamo” la nostra personalità e la motivazione che stà dietro al nostro modo di pensare”….e se fosse invece che noi non siamo affatto quello che pensiamo ma solo il riflesso di centinaia di voti in migliaia di vite? Consiglio a tutti una profonda meditazione per far affiorare i propri voti, scriverli, sentirli, sentire cosa hanno costruito in noi, lasciarli andare attraverso una riprogrammazione a voce alta, un intento categorico di fine della loro azione e di inizio di una nuova coscienza libera….provare per credere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...