Senza categoria

L’eterna illusione.

Ci sono vari livelli d’illusione, persone semplici che vivono una vita “normale” realizzano se stesse attraverso l’idea del successo economico, irretite dal benessere, si illudono che questo sia garanzia di qualità della vita….altri più semplicemente ancora, si muovono all’interno di un ritmo quotidiano di lavoro dipendente e la chiamano vita….altri si schierano in apparenti lotte politiche e dedicano la propria vita a una continua opposizione….oppure si dedicano all’arte, interpretando continuamente lo specchio di sé stessi nella vita…o si immolano a una religione, una motivazione apparentemente più profonda che si autoalimenta….altri si dedicano al prossimo, diventano assistenti sociali, psicologi, psichiatri, soccorritori umanitari, spesso però,  dietro a questi, si cela l’illusione di essere persone giuste e realizzate, o stanno gratificando le proprie carenze….o ancora, altri percorrono le infinite strade della “New Age” sperimentano continuamente esperienze che di liberatorio spesso hanno solo l’illusione, non riuscendo mai a trovare la gratificazione di quello che si è. …Ed eccoci al punto…se ascoltiamo le varie e infinite sfaccettature della vita, se ci lasciamo pervadere dall’immagine di tutta questa umanità in movimento, appare la sensazione di osservare un formicaio, un formicaio nel quale non c’è scopo comune, dove ogni elemento segue una propria traiettoria sbandando da una parte all’altra, o schiacciando chiunque si pari davanti…Se ci fermiamo ad ascoltare la sensazione interiore che si ha davanti a un formicaio, uno di quei magnifici formicai di montagna che spuntano come panettoni nel bosco, si sente forza, intento, scopo. Se ci osserviamo uscendo dal corpo, uscendo dal pianeta e ascoltiamo, abbiamo la sensazione di un entità umana inquieta, disorganizzata, nemica di sé stessa. Questa esperienza interiore d’ascolto, svela tutta la fragilità e l’illusione del nostro sistema, il mancato raggiungimento comune di veri scopi che l’umanità dovrebbe perseguire, rendendo con impegno comune e nel pieno accoglimento delle diversità, la vita umana, semplicemente meravigliosa, felice e pacifica. Utopia? La vera utopia, la vera illusione è pensare che questo non sia possibile. Non vi è mai capitato di pensare…perché gli uomini non lavorano per rendere il pianeta un giardino dell’Eden?  Perché non cooperano perché sia annullata la necessità del lavoro (come noi lo intendiamo) a favore di una comune suddivisione del l’essenziale? Perché non utilizziamo i potenziali energetici puliti e illimitati, ma, accettiamo di assoggettarci agli errori del passato senza mai cambiare? Perché come spesso ho detto, ci sentiamo nemici piuttosto che fratelli?  Non sappiamo nemmeno utilizzare le risorse date dalle nostre peculiarità di razza, di sesso, di popolo, le usiamo invece come scudo, come difesa dal diverso….ma cos’è il diverso? Il diverso è la nostra “paura”. Ecco cosa appare guardando dal cosmo interiore l’umanità,  appaiono degli esseri dominati dalla paura. Questa paura è fondamentalmente un’illusione che viene mantenuta viva per la sussistenza dell’opportunismo e del potere, ma, che in sostanza, non appartiene alla vera natura umana, potremmo anche dire che la paura è un elemento del distacco umano dal regno dei cieli. Tutti sappiamo che la paura genera dolore e paralisi, cosa allora genera coraggio e movimento se non l’amore? L’amore non è forse il motore, il vero motore capace di collegarci con Dio stesso che ci abita? Non è  la via percorsa da ogni forma vivente nella procreazione? Non avete fatto caso a quanto amore ha una madre umana o no, per i propri figli? Se il formicaio si rompe, subito tutte le formiche cooperano per mettere al sicuro la prole, le uova, tutte!!!! La vita è il sistema prioritario, la vita piena d’amore e di dedizione, noi invece lucriamo sulla costruzione di mine giocattolo che mutileranno i figli dei nostri fratelli! Non sentite che qualche cosa non funziona? Viviamo immersi nel l’illusione che ci fanno vedere, per non perdere il controllo, altrimenti decideremmo di essere felici, abbandonando la paura. Ed ecco gli specchietti di queste vite disperse, mostrarci quanto si sia  privi di veri significati,  stiamo vivendo a causa della nostra continua separazione gli uni dagli altri una vita insignificante. Chi ha camminato con la propria anima nelle forze essenziali della vita, conosce i misteri che si celano dietro alla natura umana, al senso e significato del suo essere “senziente” a differenza delle altre creature, quel senso è strettamente collegato alle forze Divine della creazione, è amore creativo in espansione, è Dio incarnato, non è di nessuna religione ma di tutti gli esseri e le sostanze dell’universo. Personalmente credo sia necessario fare dell’amore, della fratellanza senza confini, dell’aiuto reciproco, dell’assunzione di responsabilità di ogni singolo, il motore per uscire dall’illusione della vita falsa e aberrante a favore di un modello che abbia come unico scopo, il sostentamento, la sanità, la cooperazione volontaria di tutti per tutti, con lo scopo dell’armonia comune, quella che il Divino ci offre continuamente a piene mani e mai afferriamo, in fondo, la realtà è visibile a chi la cerca, l’illusione però è potente. Potete immaginare un mondo privo di attaccamenti personali? un mondo dove uscendo di casa incontrando un aiuola mal messa o un marciapiede rotto, ci si farebbe personalmente carico del problema, per la semplice certezza che un mondo migliore è possibile per tutti e spetta a tutti farsene carico? Dove come dice Rudolf Steiner saggiamente, ci vergogneremo così tanto nel vedere una persona che stà peggio di noi, che non potremo fare a meno di aiutarla, un mondo dove l’unico intento è mettere l’uomo al centro e “Gaia” viene preservata e nutrita….Perchè questo è il nostro mondo e questa la prova che ci attende. Avrei potuto parlare di forze del bene e del male, ma….la dualità è un illusione della mente, il paradiso è la meta.     MX

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...