benedizione · chi siamo · come siamo · etica · libero arbitrio · moralità · politica · senso civico · umanità

Com’è difficile!

Cari amici, vorrei addentrarmi nella palude delle energie basse, quella che contiene tutta la potenza delle realtà personali non evolute…con questo intendo parlare di ciò che secondo l’oriente è il samsara, o piano della dualità…per dirla con parole mie, è lo spazio nel quale intere moltitudini di persone, si dibattono cercando di vivere una vita priva di reale coscienza, priva di valore morale.

Vorrei cercare di fare il quadro che i miei occhi percepiscono, senza con questo voler dire che questa sia la verità e l’autenticità delle cose, questo stabilire cosa sia la verità, non spetta a me, ma a coloro che vorranno mettersi in ascolto, ciò non toglie che una visione d’insieme personale c’è e mi appartiene.

Sono talmente convinto che il modo in cui viviamo sia tremendamente sbagliato, che dovunque mi giri, vedo solo decadenza, eppure una grande luminosità è in agguato. Inevitabilmente per raccontarvi, devo decidere da che punto iniziare, il più adatto mi sembra quello che mi permette di parlarvi di me. Quando avevo 15-30 anni, si era convinti che le ideologie fossero la chiave di svolta delle socetà, i fatti mi hanno dimostrato tra i 30 e i 50 anni, che non è affatto così. Dico questo, perchè le ideologie, sono idee “impersonali”, appartengono solo all’interiorità di un singolo e più spesso a una costruzione di regime; le masse, rispetto ad esse si comportano come pecore, appunto come dicevo prima, prive di consapevolezza, aderiscono ad un idea per convegnenza, per schieramento, per status sociale, per incapacità nel seguire i propri pensieri…il samsara…dove cause effetto, si replicano all’infinito senza trovare mai la via d’uscita.

Finita quindi l’era delle ideologie, si è entrati in un torbido periodo di disinteresse, pilotati da un falso benessere economico, da una falsa idea sponsorizzata dai media e dalla politica, di essere in una fase di crescita ed espansione. Ognuno pensava al proprio orticello senza troppo preoccuparsi di ciò che lo circondava…sembrava andare bene così. Ma eccoci arrivati al periodo in cui dopo una sequela di cambi di governo, il potere periferico viene conquistato da loschi individui, dei quali parlare è a dir poco inutile, poichè sono lo specchio di un totale scollegamento volontario dal proprio popolo e dalla propria moralità, a vantaggio di qualunque losco affare potesse portare prestigio e potere personale. La moralità e il senso civico sono spariti e il lascito di questi doni è stato fatto a persone che probabilmente dovrebbero stare dietro a delle sbarre, questo non avviene perchè il livello culturale e civico del popolo è stato così abbassato, da creare veri e propri malati di ignoranza.

Che ci siano malati di ignoranza, fa molto comodo, i governi succedutisi, hanno pensato di dar potere a un informazione unilaterale di bassissimo livello, tanto che oggi non è possibile parlare di informazione democratica e culturalizzata, esattamente come non è possibile parlare di democrazia, hanno provveduto a dissanguare le risorse per la cultura, (lo sapeva bene il Duce…Teneteli ignoranti e li avrete sottomessi…) con quel famoso principio che evita qualunque possibilità di cambiamento, hanno tolto risorse per l’istruzione, base per generazioni a venire in grado di decidere, la ricerca è stata sgozzata, lasciando alle industrie private il compito di dirigerne i contenuti,  sfruttando un popolo incapace di ogni reazione, hanno iniziato a togliere libertà, diritti, capacità intellettuali, la stessa costituzione italiana è gravemente minata, sopratutto per quanto concerne la possibilità di andare a votare, dopo autoeletti, si toglie così la possibilità che spetta secondo la costituzione al popolo, di decidere le sorti italiane, per arrivar poi a togliere la sanità, portando l’intera popolazione che ha pagato i contributi a suon di sforzi personali, a non riuscire a curarsi se non con profili medici bassi e aspettando tempi faraonici, ovviamente con lo scopo di dirottare tutto sul privato ed evitare di dover ridare i soldi ricevuti…e chi ha pagato? Stessa sorte accade in parte alle pensioni, che sono state ridotte a fronte di un assurdo aumento di età lavorativa. Alcuni diranno che è giusto così, in effetti nel dopo guerra, si lavoravano anche 14 ore al giorno e per un tozzo di pane, a vantaggio di pochi illusi, che credevano nell’idea che tenere il popolo affamato era utilissimo per ottenere persone sottomesse e timorose. Viene tolto il sostegno ai ceti bassi, aumentando le gabelle per impedirne la risalita,  sparisce il ceto medio che si trova a far comunella con il ceto basso, il lavoro? Scomparso per generare precariato, cioè instabilità, povertà, si, perchè è questo che accadrà, un futuro nel quale molti figli saranno poveri, senza pensione e senza adeguata assistenza sanitaria…Ed eccoci ad un altro tema gravoso, i soldi dei privati attraverso un sistema bancario corrotto dall’immoralità, dopo che sono stati tolti alle nazioni e ai cittadini causa virtualismi (che a loro volta sono stati pagati dai cittadini), tanto che sono approvate leggi a sostegno delle banche utilizzando i soldi dei contribuenti e il controllo fiscale è così stretto da non permettere altro che aderire al sistema, i tassi così diminuiti e le spese bancarie aumentate diventando addirittura negativi su conti abbondanti i 5000,00 €. Tasse realizzate per fagocitare risorse, senza uscire dal debito ma creando il presupposto per un’inpossibilità all’indipendenza, una giustizia che non conosce nemmeno più il significato della parola GIUSTIZIA, nei tribunali facilmente vince chi ha i mezzi per difendersi in una giungla di leggi che portano a tutto e anche al contrario di tutto, se poi ci addentriamo nell’ambito farmacologico, oramai il bisnes è allungare la vita ai pazienti non per filantropia, ma, poichè splendide opportunità di reddito per le multinazionali…stiamo diventando come quelle vacche con la finestra nel rumine, ingabbiate, mal nutrite, obbligate a vaccinarsi, stessa sorte con i prodotti alimentari e il mercato ignobile delle armi, I politici trovano mille scuse a tutti questi accadimenti  (senza dubbio ne dimentico tantissimi), Il Dio danaro stà facendo da padrone e l’uomo, quello vero, quello che si occupa dei suoi simili e non solo di se stesso, quello che si vergogna a vedersi accusare di qualunque reato, quello che si dimette se sbaglia, quello che mette al centro il valore dell’essere umano, quello che sa riconoscere quanto sia importante la sua sapienza e la sua preparazione per lasciare un segno al mondo in cui vive, è ESTINTO! O forse, è dormiente, in attesa di qualche valida possibilità per esistere. Ciò di cui sto parlando non ha nulla a che fare con l’obsoleta idea di sinistra o destra, nemmeno con l’idea di populismo, poichè parliamoci chiaro, sono modi per ingabbiare le verità rendendole manipolabili…

Quindi, immerso in un mondo dove tutti gridano al disgusto, ma, tutti si ancorano e sostengono il sistema, per paura di perdere ciò che hanno, come ci si salva?

Chiaro che non essendo un politico, uno statista, uno storico, nemmeno un titolato a poter parlare, vedo già le mie parole cadere nello sconfortante baratro del                       “tu non sei nessuno”…cari amici, forse è sconfortante per voi, poichè credete ancora di poter mantenere il domigno delle vostre forze oscure,  questo accade perchè non avete ancora deciso di essere a SERVIZIO dell’umanità. Per quanto mi riguarda, parlo a titolo personale, come mi sono indignato davanti alla legge OBBLIGATORIA sui vaccini che ci fa vedere con tanta chiarezza che lo scopo non è certo tutelarsi da epidemie, così mi indigno per il PORCAIO che è stato fatto dell’ITALIA e degli italiani. Al peggio non c’è mai fine, lo dimostrano i politici che senza lauree o competenze specifiche, decidono per gli italiani o meglio, per conto delle convegnenze.

Come ne usciamo? Si perchè sò esattamente che è opinione comune l’idea di dover uscire da queste catene, non sono un rivoluzionario, credo ancora nella possibilità di un risveglio delle coscienze, parlo di tutte quelle persone che interiormente hanno già deciso un BASTA…e senza armi o opposizioni, si limitano ad attuare il più grande cambiamento possibile, quel risveglio che porta la coscienza ad elevarsi sopra i giochi duali, a favore di quella moralità e quel senso civico che tutti desideriamo a fondamento di una vita libera e consapevole. Il nostro interesse per noi stessi e disinteresse per una struttura marcia fino alle ossa, può pilotare le nostre scelte affinchè si operi il massimo cambiamento consentito…credo nella necessità di unirsi in cooperanti reti umane, sta avvenendo, che lo vogliano o no, credo che a tutti sia data la possibilità di un profondo esame di coscienza, il cambiamento siamo noi, poichè sappiamo quanto un mondo basato sul profitto generi un prezzo altissimo in vite umane, sappiamo che pochi uomini detengono il potere sul pianeta ed è ora che tutto questo cambi, è ora che i figli o i direttori di queste sette, si rendano conto, si risveglino alla coscienza di quanta sofferenza stanno creando e di come possano trasformarsi da lider negativi a lider positivi, senza rischiare la fame, non più paesi che soggiogano altri stati, ma, libertà di esistere pacificamente,  il pianeta è in grado di sostenerci se solo usciamo da tutte le illusioni, da quel potere che uccide invece di creare.

A volte penso che basterebbe un loro gesto e sparirebbero tutte le sofferenze del pianeta, perchè uniti abbiamo un immenso potere creativo, separati, diventiamo automi e dittatori. Cosa vogliamo? Che mondo vogliamo abitare? Possiamo arrenderci all’idea che per i nostri figli sarà ancora peggio? E’ questo che vogliamo? cosa aspettiamo? Quali rinunce possiamo fare? Quali scelte? Come vogliamo essere rispetto al vicino di casa o al migrante? Non è più semplice capire che lo straniero siamo anche noi? Forse è ora di lasciare tutte quelle religioni che hanno tradito tutte le aspettative di vita e d’amore, tutte quelle che hanno tramutato gli uomini in servi, le idee in dogmi, coloro che hanno trasformato la verità divina in verità di parte…è ora di sbarazzarci di tutto questo peso e iniziare a costruire il mondo che vogliamo, nonostante la paura del sistema, è l’unico modo per vedere la luce infondo al tunnel. Sono profondamente innamorato della vita, della bellezza nascosta o evidente di ogni uomo, ci vuole grande compassione e grande determinazione per essere UMANI, insegnamo i valori spirituali che albergano in ogni essere, non per diventare tutti santoni, ma, per diventare coscienti, per avere gli strumenti atti ad aiutare ogni fratello ad uscire dal baratro delle illusioni, BENEDICO ogni carnefice, ogni uomo ingiusto e deplorevole, i potenti e i dominatori del mondo, che razzolano ancora nel pantano dell’ignoranza spirituale, li benedico affinchè questa benedizione, questa idea di essere valorizzati per le loro qualità umane, possa scalfire la corazza e l’anestesia delle loro menti, del cuore addormentato, dell’intelligenza sprecata, poichè ci è stato affidato il mondo e dobbiamo unirci tutti con le nostre differenze di credo, di stile, di vita, di cultura, di pelle, di ricchezza…e mettere a disposizione uno dell’altro il valore della vita. Tutti siamo amati, impareremo ad amarci e il mondo sarà cambiato…manca tanto? Dipende da tutti noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...