Senza categoria

Grazie vita.

Ho conosciuto il dramma della vita, la speranza infinita in un mondo migliore, mi sono anche detto, son solo parole condensate  nella mente.

Non son nato per questo… per restare ancorato a ciò che sono o che è stato, ed è così che son rinato, alla speranza e alla luce, cercando di dare voce a quell’attimo del cuore, che parla, parla del divino amore che so mi abita e mi ama.

Sento l’energia che scorre, sento come cresce e vola…violenta i nodi per slegarmi  alla gola, da una vita annoiata, una vita uniformata  dove tutto è grigio e ha il gusto insipido della mancanza, lo sento il tormento che dentro come un urlo tace.

Sento  l’onore d’esser parte del mistero, per incarnare davvero in questa vita amata, ricca di opportunità, la gioia che sento, la beatitudine mai annacquata se non dal veder che si può sprofondare nelle onde del mare, che non è il mio mare, ma è l’incontro con quell’onda di cemento che condensata nel profondo, trattiene il passo finale verso il sublime amore,  se voglio posso lasciarla andare.

Sono artefice del mio destino per ciò che vibra nel mio ventre e si trasforma nella mente, ma sono in mano alla vita, con quel disegno misterioso che regge l’universo, mi crea e distrugge come sabbia del deserto, che non sa dove andare ma si forma con il vento, così quando mi vedo sento solo lo stupore, per quella sabbia dorata, che anche oggi è cambiata e si arrende alla tempesta, poi giunge ancora il sole e tutto attende in festa.

Con la carne ti appartengo, terra madre amica e nutrimento, a te lascio il mio disegno perché sia trasformato in nuova energia, ma nell’anima trattengo tutto ciò che sono stato, il ricordo di un passato di ignoranza e malattia a braccetto con l’amore che ha curato il dolore formando ciò che sono.

Nell’immensa illusione, che sia qualcuno a parlare, quel qualcuno che sparisce e come un soffio è andato via.

Vedo i miei antenati, sorridenti e soddisfatti per i passi compiuti e per quelli che dovrò fare sulle impronte del mistero che mi attende nel futuro, quel futuro che si unisce al passato a formare questo presente senza tempo e senza nome, come colui che è il creato, colui che ho sempre saputo vive e diventa reale nel  movimento della mia vita, creazione dell’universo che nel mio cuore e dalle mani fuoriesce in azione concreta verso lo scopo.

Grazie vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...